Conclusa la decima Accademia musicale estiva

11-07-2021 Numeroso, ma soprattutto caloroso il pubblico che è accorso ieri nella monumentale sala al Piano nobile di Palazzo Besenghi ad assistere al concerto conclusivo dell’Accademia musicale estiva, guidata dalla pianista, prof.essa Selma Chicco Hajdin, nonché dal violoncellista, prof. Antonije Hajdin, giunta ormai alla decima edizione. Un traguardo importante, stimolante e intriso di ottimismo, considerando anche il fatto che lo scorso anno l’accademia è stata annullata a causa del covid. Tangibile la voglia di risalire sul palco e di esibirsi dinanzi ad ascoltatori attenti e desiderosi di fruire nuovamente la musica dal vivo. Sono stati 12 gli allievi che si sono esibiti, l’adesione a lezioni individuali e formazioni cameristiche è stata, comunque, maggiore. Solitamente a partecipare sono bambini e ragazzi, soprattutto dell’area costiera, che hanno già avviato una formazione in ambito musicale e desiderano allargare la propria cultura, come pure apprendere nuove nozioni e fare nuove esperienze, ma tra i partecipanti di quest’edizione vi era anche un violoncellista adulto alle prime armi, che con la sua grinta e il suo entusiasmo, ha affascinato il professor Hajdin. Ricca la scaletta proposta, che includeva un’alternanza di brani per pianoforte e violoncello, alcuni interpretati in duetto, ma anche in sestetto. Come al solito, variegata la scelta musicale, che spaziava dal compositore barocco Bach a quelli del periodo romantico di Chopin e Schumann, passando anche per composizioni più contemporanee come quelle di Hindemith e Vangelis. A fine saggio la professoressa Chicco Hajdin ha espresso la sua gratitudine alla Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Isola e alla Scuola di musica di Capodistria per la collaborazione nell’organizzazione dell’accademia, ringraziando anche i partecipanti, ai quali sono stati consegnati dei diplomi di partecipazione.

Testo e foto: Kris Dassena

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: