Erasmus+, scambio culturale in Portogallo

Dal 15 maggio al 21 maggio 2022 si è svolto nuovamente uno scambio culuturale, questa volta in Portogallo, presso la scuola Agrupamento de escolas di Pardilhò. Il progetto Erasmus+, ”Salt work in progress” ha di nuovo riunito ragazzi dell’Italia, della Grecia, della Romania, del Portogallo e della Slovenia. La nostra delegazione era formata da sei ragazzi di VIII classe e da due insegnanti. Il progetto, che ha come tema principale l’ambiente delle saline comune a tutte le località delle scuole partecipanti, offre anche ai giovani alunni la possibilità di diventare guide turistiche, ovvero “giovani ciceroni”, capaci di trasmettere conoscenze, tradizioni, storia e curiosità locali ai ragazzi ospiti. Questo tipo di scambio si è rivelato anche questa volta un’esperienza unica e coinvolgente, non solo per i contenuti appresi ma anche per la cordialità e la gentilezza dei rappresentanti dell’Istituto portoghese e delle famiglie ospitanti, che hanno saputo far divertire i nostri alunni ma soprattutto sono stati capaci di trasmettergli la bellezza e la gioiosità della loro località.
In una settimana abbiamo avuto la possibilità di affrontare un programma ricco di laboratori ed escursioni. Oltre alla visita dell’Istituto scolastico locale di Pardilhò, gli alunni sono stati anche all’Università di Aveiro, dove hanno ascoltato una relazione sui vari progetti dell’ateneo legati alla salvaguardia e allo sviluppo dell’ambiente delle saline. Gli alunni hanno visitato vari musei, dove hanno conosciuto la storia locale legata alla produzione del pesce in scatola e alla vita dei pescatori portoghesi di baccalà. Non sono mancate neppure visite alle saline locali, dove i giovani ciceroni hanno presentato la fauna e la flora, nonché i metodi tradizionali della raccolta del sale e del mantenimento dei bacini. Durante una gita su una tradizionale barca locale chiamata “moliceiro”, le giovani guide hanno parlato della natura e della storia della zona palustre, che separa la città dal suo entroterra.
Inoltre abbiamo potuto assaggiare prelibatezze locali e anche cucinare cibi tipici, sotto la sapiente guida di uno chef. Non è potuta mancare anche una visita alla particolare città di Porto, ricca di tradizione e storia, e con palazzi adonati da affascinanti piastrelle. I piccoli ciceroni hanno portato la comitiva a visitare una cantina storica, dove hanno potuto conoscere la storia e la tradizione della produzione del vino Porto.
Partecipare ad uno dei proggetti Erasmus ci ha regalato nuovamente un’esperienza unica, che non ha portato solo a nuove conoscenze ma anche alla nascita di nuove amicizie, e che ha offerto soprattutto la possibilià di condividere esperienze e conoscere nuove culture.

Ivan Rocco, SE Dante Alighieri Isola

Day 3 Erasmus Portugal 1

Day 3 Erasmus Portugal 8

Day 4 Erasmus Portugal 7

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.