Kino Otok – Isola Cinema festeggia i suoi 15 anni

Ieri sera è entrata nel vivo la seconda giornata della XV edizione del Festival internazionale del cinema Kino Otok – Isola Cinema che ha visto l’inaugurazione ufficiale sulla suggestiva Piazza Manzioli, tradizionale location principale del Festival. Sebbene non si tratti di un anniversario tondo, per gli organizzatori rappresenta un traguardo importante. »Questo anniversario ci ha dato l’opportunità di guardare indietro e rivalutare il percorso che abbiamo intrapreso insieme. Il Festival, sin dalla sua nascita, si è impegnato a proporre film indipendenti e d’autore, nonché a costruire ponti tra audaci cineasti e gli spettatori provenienti da Isola, da altre parti della Slovenia e anche di tutto il mondo« ha detto la direttrice del Festival, Tanja Hladnik nel suo saluto introduttivo.
All’evento inaugurale di quella che è una delle manifestazioni cinematografiche più importanti del Paese, è intervenuto anche il sindaco di Isola, Danilo Markočič, che ha sottolineato l’importanza culturale del festival che »riempie le vie e fa vibrare la città«.
Ieri sera il proiettore del Cinema all’aperto Manzioli ha illuminato lo schermo della piazza con il film “Lei” del regista indiano Shaji N. Karun, presente già alla prima e alla decima edizione. La sua opera cinematografica dirige lo sguardo sul rapporto tra un uomo e una donna, tra un pittore e una misteriosa sirena, tra la campagna e la città, tra i sogni e la realtà, tra le fantasticherie e la concretezza.
Le proezioni del Cinema all’aperto Manzioli, del Cinema d’essai Odeon, quelle per bambini presso la Sala del sole, nonché i cortometraggi proposti nella pineta della spiaggia a Punta Gallo in seno alla sezione “Video sulla spiaggia”, sono affiancate anche da un ricco programma culturale e da masterclass dedicate a professionisti nel campo del cinema e a tutti gli interessati. Kino Otok – Isola Cinema, di cui è coproduttore anche la Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Isola, si protrarrà fino a domenica 9 giugno.

Testo e foto: KRIS DASSENA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: