LE RONDINI IN-CANTO SONO VOLATE A MUGGIA

Sabato sera (15 giugno) si è tenuta a Muggia, presso la sala Giorgini, la terza edizione di “Prua a siroco”, manifestazione organizzata dalla Banda cittadina di Muggia “Amici della Musica” sezione Muja Folk, in collaborazione con il Circolo della Vela di Muggia. In questa occasione la Comunità degli Italiani Dante Alighieri, dopo essere già stata ospite della suddetta manifestazione nel 2014, ha accolto l’invito a partecipare, facendo esibire il complesso vocale Rondini In-canto, diretto da Amina Dudine.
Ad aprire la serata è stato il direttore principale della Banda cittadina di Muggia e ideatore dello spettacolo, Andrea Sfetez, che ha salutato il vasto pubblico accorso in sala. Ad esibirsi per prime sono state proprio le Rondini In-canto, che per la loro terza apparizione pubblica dalla costituzione, hanno presentato per la prima volta tre brani tipicamente marinareschi. Le cantanti hanno esordito con “Le sacaleve”, un canto degli anni Venti del secolo scorso, la cui particolarità è il connubio del testo, composto dai pescatori isolani e la musica, attribuita al canto alpino della Prima Guerra Mondiale, “Bombardano Cortina”. Hanno proseguito con il canto popolare “Alsa le ancore” concludendo con la barcarola “Voga e rivoga”. Ad allietare la serata è stato, quindi, il quartetto femminile Incanto di Cattaro, che ha intonato a cappella un vasto repertorio di brani in lingua croata. In seguito si è esibito il coro della comunità San Lorenzo-Babici con i seguenti brani: “Quando il mare fa burasca”, “Nineta in gondola”, “El mio moro” e “Madonina di mare”. La Klapa “Labin” di Albona ha cantato diversi brani marinari tra i quali l’allegra “Ciribirin” e “Eviva el mar”. Hanno concluso la serata i Cantadori di San Lorenzo-Babici che con l’accompagnamento della fisarmonica diatonica, hanno proposto un’altra versione di “Eviva el mar” e “El barcariol”. Lo spettacolo corale è stato intercalato dalla lettura di esilaranti spezzoni, tratti da “Storie di mare” interpretati da Cesare Tarabocchia e Manuela Rassini.
In chiusura del programma sono stati invitati sul palco i Maestri che hanno diretto i gruppi corali partecipanti, ai quali assieme ad un omaggio, è andato un caloroso ringraziamento. La calura estiva accumulatasi nella sala durante le due ore di spettacolo è stata mitigata da un rinfresco all’aperto in riva al mare, dove tutti i partecipanti hanno intonato assieme alcuni brani, rafforzando l’atmosfera amichevole, instauratasi durante la serata.

Testo di Mariella Mehle
Foto di Mariella Mehle e Fiorenzo Dassenna

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: